Stile di vita

L'occhio di Horus: la mitologia incontra la medicina

L'occhio di Horus è uno dei simboli egizi antichi più riconosciuti. Sebbene molte persone riconoscano il simbolo di Horus, non conoscono l'affascinante storia delle origini o le caratteristiche uniche che si legano sia alla medicina moderna che all'arte.

Fai un viaggio nell'antico Egitto e scopri la drammatica storia di questo antico simbolo e il suo significato.

Chi era Horus?

Nella mitologia egizia, Horus era il dio del cielo. Figlio del dio Osiride e della dea Iside, Horus era venerato come protettore e sovrano dell'antico Egitto.

In molte mostre d'arte geroglifica, Horus era rappresentato da un falco o dal corpo di un uomo con la testa di falco. Era anche spesso usato per rappresentare il Faraone, che rappresentava i suoi poteri di protezione e guida.

Cos'è l'Occhio di Horus?

L'occhio di Horus è una rappresentazione artistica di un occhio sinistro, che assomiglia sia a un occhio umano che a un occhio di falco. È un simbolo di potere, protezione e allineamento con la luna. A volte viene chiamato Wadjet Eye e raffigurato con la dea Wadjet. È anche chiamato Il Terzo Occhio o Occhio Sacro per il suo simbolismo che circonda la conoscenza universale e una connessione con una divinità onnipotente.

Questo simbolo dell'occhio è spesso confuso con il simile Occhio di Ra, rappresentato dall'occhio destro. L'occhio di Ra rappresenta molti degli stessi concetti dell'occhio di Horus, ma in allineamento con il sole. Molti credono che un buon Faraone richiedesse entrambi per governare l'Egitto. Se vuoi ulteriori dettagli sulla differenza e le somiglianze tra i due occhi, puoi farlo ottenere di più su questo sito.

Mitologia: la storia dell'origine

Fonte immagine: cleopatraegypttours.co

La storia dell'occhio di Horus è un sottoinsieme della battaglia tra Osiride e suo fratello Set. Secondo la storia, Set era invidioso del potere reale conferito al dio Osiride e alla dea Iside. Ha complottato per uccidere suo fratello e assumere il ruolo di sovrano.

Tuttavia, Set è andato ben oltre quando ha rivendicato il potere reale da suo fratello. Invece di uccidere semplicemente Osiride, smantellò il suo corpo e lo gettò attraverso la terra. Nella religione egizia, si crede che un corpo debba essere adeguatamente imbalsamato e sepolto per ricevere giudizio ed entrare negli inferi. Lanciando il corpo di Osiride attraverso la terra, Set ha impedito che ciò accadesse.

Eppure, Iside non era una divinità da prendere le cose sdraiate. Riunì Anubi, Horus e la dea Nefti per aiutarla a localizzare e recuperare le parti sparse di Osiride. In tal modo, è stata in grado di resuscitare Osiride in modo che potesse entrare negli inferi, dove avrebbe governato.

Mentre la storia di Osiride si è conclusa, la storia del dio Horus non finisce qui. Horus è cresciuto ed è diventato potente, cercando infine di vendicare suo padre uccidendo Set. Qui, l'antica mitologia egizia è soggetta ad alcune interpretazioni geroglifiche. Alcune storie dicono che Set strappò l'occhio di Horus da lui e lo disperse in sei pezzi, in modo simile al modo in cui Osiride fu smantellato. Altre versioni dicono che Horus lo ha fatto a se stesso come sacrificio.

Medicina: i cinque sensi

Tra la costruzione della grande piramide e le complesse pratiche medicinali, non sorprende che gli antichi egizi fossero grandi innovatori. Gli antichi manufatti egizi hanno raffigurato dettagli sulla depressione, sul sistema cardiovascolare e sulla conservazione del corpo che ancora oggi lasciano confusi scienziati e archeologi.

L'occhio di Horus è uno di quei misteri che solleva ancora interrogativi sull'intersezione tra mitologia e medicina, in particolare nel campo della neurologia e della neuroanatomia.

I disegni e le raffigurazioni del cervello umano da antico Egitto sono incredibilmente accurati, con alcune differenze chiave nel tratto olfattivo e nel corpo calloso. È interessante notare che se trasponi il simbolo dell'occhio egiziano sulle immagini del cervello, si adatta perfettamente alla neuroanatomia raffigurata degli antichi egizi.

  • Il triangolo esterno dell'occhio ricorda un naso umano e si allinea all'inizio del tratto olfattivo.
  • La pupilla è allineata con il talamo, che si riferisce alla visione.
  • Il triangolo esterno si sovrappone alle aree 41 e 42 di Brodmann, che è il nucleo dell'udito umano.
  • La coda segue una forma e una lunghezza simili al percorso che ci permette di elaborare i gusti.
  • La lacrima segue il percorso somatosensoriale, che è il modo in cui elaboriamo il tatto.

Infine, la fronte segue il corpo calloso, dove elaboriamo i pensieri. Questo potrebbe collegarsi all'idea di un sesto senso o simboleggiare la saggezza.

Al di là dei sensi, l'occhio si allinea anche con la ghiandola pineale, una minuscola ghiandola al centro del cervello. La funzione della ghiandola pineale non è completamente compresa, ma svolge un ruolo nel sonno e nella regolazione degli ormoni. Gli spiritualisti moderni credono che sia qui che entra in gioco il soprannome del Terzo Occhio.

Non c'è da meravigliarsi se queste scoperte hanno portato a rispettabili, studi peer-reviewed sul cervello umano o sulle folli cospirazioni sugli egizi e sugli illuminati. Basti dire che gli impatti dell'occhio dell'antico Egitto si fanno ancora sentire nelle moderne pratiche medicinali.

L'occhio di Horus nei tempi moderni

Quindi, al di là dei misteri medici, cosa rappresenta questo misterioso simbolo egizio nei tempi moderni?

Come accennato in precedenza, l'Occhio di Horus e i suoi legami la misteriosa pineale ghiandola gioca un ruolo nello spiritualismo moderno. L'idea è che attingendo a questa parte del cervello e aprendo il tuo terzo occhio, sarai in grado di connetterti e comprendere meglio l'universo.

Molti pescatori del Mediterraneo dipingono ancora l'occhio sacro sulle loro barche per invocare la protezione e il passaggio sicuro che un tempo si diceva rappresentasse questo antico simbolo egizio. In alcune parti del mondo, i morti vengono seppelliti con un amuleto raffigurante il simbolo dell'occhio come misura protettiva nell'aldilà.

Come molti misteri di quella parte del mondo, non si sa se riusciremo mai a capire veramente il simbolismo dietro l'Occhio di Horus, ed è quel mistero che rende il mondo un posto così eccitante in cui vivere.

La Terra e il mondo sono un luogo dove puoi trovare diversi fatti noti e sconosciuti del nostro pianeta Terra. Il sito è anche per coprire cose che sono legate al mondo. Il Sito è dedicato a fornire fatti e informazioni a scopo di conoscenza e intrattenimento.

Contatti

Se hai suggerimenti e domande puoi contattarci ai dettagli di seguito. Saremo molto felici di sentirti.

markofotolog [at] gmail.com

Divulgazione di Amazon

EarthNWorld.com partecipa all'Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire ai siti un mezzo per guadagnare commissioni pubblicitarie pubblicizzando e collegandosi ad Amazon.com. Amazon, il logo Amazon, AmazonSupply e il logo AmazonSupply sono marchi di fabbrica di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

alla Parte superiore