Storia

Le 10 migliori scoperte archeologiche che hanno riscritto la storia

Scoperte archeologiche

La comprensione del passato è parte integrante del modo in cui percepiamo il presente e lo studio della storia, dell'archeologia e dell'antropologia ci ha aiutato a comprendere i misteri del mondo antico e il modo in cui vivevano gli esseri umani prima della storia documentata. Nel corso del tempo, alcune scoperte archeologiche rivoluzionarie hanno costretto gli scienziati a cambiare il modo in cui vedono la storia e hanno aperto nuove possibilità di rianalisi della storia. Ecco un elenco delle 10 scoperte archeologiche più significative che hanno cambiato il mondo.

Scoperte archeologiche che hanno riscritto la storia

1. Stonehenge

Questa antica rovina ha confuso ricercatori e storici per secoli e, a causa della sua posizione remota, è stato difficile condurre ricerche sul campo approfondite. Gran parte del mistero che circonda questa rovina riguarda il posizionamento delle pietre e il modo in cui è stata costruita. Una delle recenti scoperte archeologiche fatte nel 2014 dall'archeologo David Jacques ha portato alla conclusione che quest'area è stata abitata dall'8820 a.C. e che Stonehenge non doveva essere un luogo remoto. Questa scoperta ha cambiato il concetto di Rivoluzione Neolitica e ha cambiato la direzione dello studio fatto su Stonehenge. È anche uno degli inesplorati misteri del mondo.

Scoperte archeologiche

2. Città di James

Jamestown, uno dei primi insediamenti bianchi negli Stati Uniti, è stato afflitto da storie di cannibalismo e voci secondo cui i coloni consumavano la carne di altri umani per sopravvivere in condizioni difficili quando il cibo scarseggiava. Fino al 2014, queste voci erano prive di fondamento, ma sono stati trovati i resti di una donna di nome Jane che hanno mostrato segni coerenti con il consumo da parte degli esseri umani. Questo è stato accettato come prova che il cannibalismo esisteva nei primi insediamenti a Jamestown. Ti piacerà anche leggere di cose incredibili Teatri romani.

Scoperte archeologiche

3. Riccardo III

Riccardo III è stato uno dei monarchi più famosi d'Inghilterra e le sue spoglie sono scomparse per molto tempo fino a quando non sono state finalmente ritrovate nel 2013 a Leicester. Questa ricerca faceva parte di una collaborazione tra il Leicester City Council, l'Università di Leicester e la Richard III Society. I resti sono stati trovati sotto un parcheggio della città che originariamente era il sito della Greyfriars Church. Successivamente, il genoma del monarca fu sequenziato utilizzando le ossa e Riccardo III divenne la prima figura importante nella storia ad avere sequenziato l'intero genoma.

Leggi anche: I 10 migliori acquedotti romani al mondo

Scoperte archeologiche

4. Uomo Cashel

In molti luoghi d'Europa, il ritrovamento archeologico di corpi mummificati nelle paludi non è raro e per le condizioni presenti nelle paludi, questi corpi sono perfettamente conservati. Gli scienziati hanno a lungo citato in giudizio questi corpi per studiare le condizioni della vita nei tempi antichi. Tuttavia, il più antico fino ad ora è stato trovato in Irlanda nel 2011, che ha 4000 anni. Questo rende il corpo più antico di quello di King Tut e offre ai ricercatori una visione unica della vita in Irlanda 4000 anni fa. Leggi anche armi mitiche che ha plasmato la storia.

Scoperte archeologiche

5. Vichinghi senza testa del Dorset

Alcuni lavoratori della strada hanno scoperto resti umani mentre erano al lavoro nel 2009 nella città di Dorset, ma quelli che pensavano fossero normali resti umani erano in realtà i resti di guerrieri vichinghi del X secolo. Questi resti corrispondono a una sanguinosa battaglia tra anglosassoni e vichinghi in cui questi ultimi persero e furono tutti uccisi. La scoperta archeologica di questi resti è stata una parte importante nel plasmare l'attuale comprensione delle tattiche di guerra vichinghe e delle relazioni tra anglosassoni e vichinghi.

Scoperte archeologiche

6.Gokekli Tepe

Per molti anni si è ritenuto che Stonehenge fosse la struttura simile a un tempio più antica del mondo, ma la scoperta di questa struttura in Turchia negli anni '1960 ha messo in dubbio tale ipotesi. Questa struttura era ancora più antica e risaliva a 11,000 anni fa. Tuttavia, all'epoca, fu liquidato come cimitero medievale. Nel 2008, un riesame di questa struttura nella regione dell'Anatolia in Turchia ha confermato che è stata effettivamente costruita prima dello Stonehenge ed è la più antica struttura simile a un tempio artificiale al mondo. Ti consigliamo anche di leggere di più persone influenti nella storia.

Scoperte archeologiche

7. Dmanissi

Questa città della Georgia è diventata il sito di una delle più importanti scoperte archeologiche sull'evoluzione umana dalla scoperta degli scheletri di homo sapien in Africa. Questi scheletri erano il collegamento tra la specie preumana di Homo erectus e il moderno Homo sapiens e si ritiene che siano la prima specie umanoide a migrare fuori dall'Africa. Questa scoperta è stata fatta nel 2014 e da allora ha aperto un gran numero di possibilità nella ricerca antropologica ed evolutiva. Poiché la linea temporale dell'evoluzione non è più lineare ma piuttosto si dirama in punti diversi, è difficile accertare l'esatta natura delle relazioni tra questi scheletri e l'Homo sapiens. Per saperne di più sull'evoluzione umana, clicca qui.

Leggi anche: 10 incredibili teatri antichi in tutto il mondo

Scoperte archeologiche

8. Sutton Hoo

Questo è un luogo di sepoltura in Gran Bretagna ed è uno dei meglio conservati e ha la più grande collezione di manufatti del VII secolo. Il sito è composto da 7 tumuli tra cui il luogo di sepoltura di un re del VII secolo e altri manufatti come una lira, corni da bere, spade, elmi e maschere sono stati sepolti insieme al corpo. Considerando le dilaganti rapine alle tombe che erano comuni nell'Inghilterra medievale, è a dir poco un miracolo che questi resti siano sopravvissuti fino al 19 quando furono scoperti. I siti sono così grandi che lo scavo continua fino ad oggi.

Scoperte archeologiche

9. Megalosauro

Questo scheletro di dinosauro fu scoperto nel 1824 e fu il primo ad essere completamente ricostruito e descritto scientificamente. Sebbene gli scheletri siano stati scoperti prima del 1824, non erano attribuiti a un particolare animale e si pensava che fossero parti di draghi o mostri, non scientificamente accettati come appartenenti a creature che ora sappiamo essere dinosauri. Questa scoperta archeologica non solo ha portato all'accettazione del dinosauro come animale diverso, ma anche a un crescente interesse nel campo dell'archeologia e dello studio dei dinosauri. La maggior parte dei fossili successivi sono stati esposti nei musei per l'esposizione pubblica.

Scoperte archeologiche

10. Hissarlik

Questo sito in Turchia è il luogo in cui è stata trovata la prima prova dell'esistenza della città di Troia. Prima del 1800 si pensava che la città fosse completamente mitica, esistente solo nell'Iliade di Omero, ma i resti trovati in questa città costiera confermavano che esisteva effettivamente una città corrispondente alla descrizione di Omero. Gli scavi in ​​questa città sono continuati nel XX secolo e Troia è stata datata all'età del bronzo europea.

Scoperte archeologiche

Quante di queste scoperte archeologiche pensi abbiano cambiato il mondo?

La Terra e il mondo sono un luogo dove puoi trovare diversi fatti noti e sconosciuti del nostro pianeta Terra. Il sito è anche per coprire cose che sono legate al mondo. Il Sito è dedicato a fornire fatti e informazioni a scopo di conoscenza e intrattenimento.

Contatti

Se hai suggerimenti e domande puoi contattarci ai dettagli di seguito. Saremo molto felici di sentirti.

markofotolog [at] gmail.com

Divulgazione di Amazon

EarthNWorld.com partecipa all'Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire ai siti un mezzo per guadagnare commissioni pubblicitarie pubblicizzando e collegandosi ad Amazon.com. Amazon, il logo Amazon, AmazonSupply e il logo AmazonSupply sono marchi di fabbrica di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

alla Parte superiore